Cos’è l’Universo olografico?


Cos’è l’Universo olografico?

Universo 2D
Cos’è l’Universo olografico?

Le teorie che sostengono che viviamo in un Universo a più dimensioni sono diventate negli ultimi tempi talmente popolari da aver contribuito alla nascita di un vero e proprio filone fantascientifico sull’argomento.

Ormai abbiamo accettato di vivere in un Universo in cui vi sono dimensioni nascoste che non potremo mai esplorare, ma come la prenderemmo se scoprissimo di vivere in 2-D? Quella dell’Universo olografico è una teoria, ancora tutta da provare, sviluppata dal celebre fisico teorico Leonard Susskind e dal vincitore del premio Nobel Gerardus ‘t Hooft.

L’idea di base è che noi percepiamo lo spazio che ci circonda come se avesse tre dimensioni, mentre invece il nostro Universo non è altro che un ologramma di un Universo a due dimensioni, cioè una proiezione tridimensionale dell’informazione scritta in un foglio bidimensionale.



La ragione scatenante di questa ipotesi ha origine nella fisica dei buchi neri. Sappiamo infatti che questi misteriosi oggetti risucchiano tutto ciò che li circonda e che niente può ritornare indietro dopo essere caduto in un buco nero.

Gli scienziati sanno però che l’informazione nell’Universo non può essere distrutta, ma deve in qualche modo esistere ed essere accessibile I fisici quindi sostengono che l’informazione che cade dentro questa singolarità cosmica resta scritta sulla superficie bidimensionale dell’orizzonte degli eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline