A che cosa sono dovute le macchie solari?


A che cosa sono dovute le macchie solari?

Le macchie solari
A che cosa sono dovute le macchie solari?

Le macchie solari sono regioni sulla superficie del Sole che appaiono scure perché hanno una temperatura inferiore rispetto a quella delle aree circostanti. Se, infatti, la fotosfera è a 6000 kelvin, in corrispondenza di queste chiazze poco luminose si “scende” fino a 4000 kelvin.

Queste strutture hanno per lo più una forma irregolare, spesso si trovano a coppie o raggruppate tra loro e il loro diametro può assumere dimensioni parecchie volte superiori a quelle del nostro Pianeta, fino ad arrivare a 160mila chilometri.



Sono quindi ben visibili dalla Terra ed è possibile osservarle con un telescopio adatto, il sunspotter. Questi giganteschi nei della nostra stella sono generati dal campo magnetico del Sole, che in quei punti è ancora più intenso che altrove e impedisce al calore di risalire dall’interno della stella fino alla superficie, causandone quindi il raffreddamento.

Il numero delle macchie solari non è costante, ma varia ogni anno ed è correlato all’attività solare, che segue un ciclo di circa 11 anni. Il Sole infatti attraversa periodi di minima attività, in cui sono presenti poche macchie, e periodi di massimo, in cui emette maggiore energia nello spazio circostante e il numero di macchie cresce.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*