Qual è l'origine del fazzoletto di carta?

Qual è l’origine del fazzoletto di carta?


Qual è l’origine del fazzoletto di carta?

Scatola con dei fazzoletti di carta
Qual è l’origine del fazzoletto di carta?

Già prima della Grande Guerra l’azienda statunitense Kimberly-Clark aveva scoperto in Europa centro-settentrionale un materiale cinque volte più assorbente del cotone e molto più economico da produrre, il Cellucotton.

Usati come bende chirurgiche

Nel 1914-18 esso venne largamente utilizzato per produrre bende chirurgiche per gli ospedali da campo. Le infermiere iniziarono a utilizzarne i ritagli come assorbenti, e l’azienda colse l’idea iniziando a produrre assorbenti commerciali.

Invenzione del fazzoletto di carta

Ma in tempo di pace non fu facilissimo imporre sul mercato un prodotto che ancora si scontrava con il senso del pudore di allora. Così si esplorarono nuove possibilità di utilizzo e nel 1920 un dipendente scoprì che stirando i fogli di cellulosa si ricavava un materiale talmente liscio e delicato da poter essere utilizzato sul viso. Nel 1924 nascevano così i primi fazzoletti di carta, i “Kleenex“, usa e getta, che erano pubblicizzati come fazzoletti per struccarsi.




Fazzoletti per il naso

Dai commenti che riceveva dai clienti, l’azienda cominciò però a rendersi conto che i fazzoletti erano usati molto anche per soffiarsi il naso: ne nacque un dibattito, nel quale alcuni manager erano contrari a promuovere questo uso dei Kleenex. Fu solo dopo alcuni sondaggi di mercato che nel 1930 la ditta si decise a pubblicizzare il fazzoletto come strumento adatto al raffreddore.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*