Perché la manta si chiama così?


Perché la manta si chiama così?

Una manta sul fondale marino
Perché la manta si chiama così?

La manta è la più grande tra le razze e deve il suo nome ai navigatori spagnoli che nel sedicesimo secolo osservarono per la prima volta questo animale durante i loro viaggi di esplorazione nei mari tropicali.

Significato del nome “manta”

Il nome significa “mantello” e fa riferimento alla caratteristica forma appiattita del suo corpo che ricorda, appunto, una coperta o uno scialle alla deriva ondeggiante tra le onde.



Il diavolo del mare

Ma il nome con cui questo pesce cartilagineo è più conosciuto è, forse, “diavolo di mare” perché il suo aspetto spettrale (vista da sotto è tutta bianca e fa pensare a un fantasma), le sue grandi dimensioni (7 metri di apertura “alare” per circa 1350 chilogrammi di peso), le appendici intorno alla bocca e gli spettacolari balzi fuori dall’acqua hanno da sempre
impressionato e anche terrorizzato pescatori e marinai che su di lei hanno inventato terribili storie.

Cosa mangia la manta

Ma la manta, seppur parente degli squali, è un gigante buono, incapace di trascinare barche sott’acqua o annegare marinai, come vogliono le leggende. Al contrario, passa la sua vita a volteggiare silenziosamente nel blu nutrendosi esclusivamente di plancton.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline