Dobbiamo avere più paura dell'Etna, del Vesuvio o dello Stromboli?

Dobbiamo avere più paura dell’Etna, del Vesuvio o dello Stromboli?


Dobbiamo avere più paura dell’Etna, del Vesuvio o dello Stromboli?

Dobbiamo avere più paura dell'Etna, del Vesuvio o dello Stromboli?
Dobbiamo avere più paura dell’Etna, del Vesuvio o dello Stromboli?

Alcuni vulcanologi lo hanno definito “la bomba a orologeria d’Europa“. È il Vesuvio che tra i 10 vulcani italiani attivi, quelli cioè che hanno mostrato attività negli ultimi 10mila anni, è quello che spaventa di più malgrado Stromboli ed Etna mostrino una, seppur bassa, attività persistente.

Il Vesuvio, infatti, è in stato di quiescenza (cioè a riposo) dal 1944 ma l’attività di tipo esplosivo che lo contraddistingue e il fatto che si trovi in un’area densamente abitata lo rendono un “sorvegliato speciale”. Proprio quest’anno tra l’altro, è stato aggiornato il Piano nazionale di emergenza che ha esteso rispetto al 2001 la superficie della zona rossa, cioè l’area da evacuare in caso di pericolo. Il nuovo Piano riguarda 25 Comuni, nelle province di Napoli e Salerno, e prevede l’evacuazione di 700mila persone in tre giorni. Secondo alcuni recenti studi, inoltre, il Vesuvio è ancor più a rischio in quanto si trova vicino a un’altra area vulcanica, quella dei Campi Flegrei, con cui condividerebbe un’enorme camera magmatica di 8-9 chilometri di profondità.



L’Etna invece, che è il vulcano più alto d’Europa (3300 metri circa), è uno dei più attivi e secondo uno studio dell’Università di Catania e dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nei prossimi 10 anni erutterà tra 7 e 35 volte all’anno. L’aspetto che più crea problemi riguardo l’Etna, però, non sono le colate, che si muovono lentamente, quanto le imponenti emissioni di ceneri che possono causare problemi di salute, danni all’agricoltura e blocco della viabilità di terra e aerea come accadde nel 2013.

Lo Stromboli, infine, considerato uno dei vulcani più attivi del mondo, preoccupa soprattutto per le possibili frane in mare con la conseguente formazione di onde gigantesche e distruttive.

Vulcano più pericoloso d’Italia, vulcani attivi in Italia, Vulcani italian, Vesuvio, Etna, Stromboli, 10 vulcani attivi in Italia, Vesuvio pericolosità, vulcano più alto d’Europa, vulcanologia, la bomba a orologeria d’Europa

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*