Perché ci piace poltrire?


Perché ci piace poltrire?

Perché ci piace la pigrizia?
Perché ci piace poltrire?




Il nostro cervello è programmato per la pigrizia perché oziare ci permette di risparmiare energie. È risultato da una ricerca dell’Università della British Columbia: dei volontari davanti a un pc dovevano spostare un
avatar il più velocemente possibile da una scena in cui svolgeva attività
fisica a una di inattività e viceversa. Con l’elettroencefalogramma si è visto che allontanarsi dalla scena di ozio richiedeva agli esaminati un maggiore sforzo mentale, come se il cervello fosse attratto dalla sedentarietà.

La probabile spiegazione evolutiva è che ai nostri antenati era utile accumulare energie per ciò che era davvero importante, come la
ricerca di cibo e la difesa dai pericoli. Inoltre, alcune persone hanno un bisogno mentale inferiore di fare attività fisica. Per uno studio della Florida Gulf Coast University si tratta soprattutto di individui con QI elevato: si annoiano di rado e amano dedicare tempo a pensare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*