Perché il formicaleone si chiama così?


Perché il formicaleone si chiama così?

Da dove deriva il nome "formicaleone"?
Perché il formicaleone si chiama così?

Il nome è dovuto alle abitudini predatorie e alle smisurate mascelle a tenaglia della sua larva. Delicato e slanciato da adulto, questo insetto, simile a una libellula, vive la prima parte della sua vita (alcuni anni da larva, mentre l’adulto sopravvive solo poche settimane) sotto forma di predatore con un corpo robusto e terribili armi tra cui, appunto, le mascelle e un potente veleno.



La larva scava buche-trappola nella sabbia per catturare gli insetti di passaggio e vi si apposta aspettando che la vittima cada all’interno. A questo punto il feroce insetto bombarda la preda con raffiche di sabbia lanciata con la testa appiattita per stordirla e impedirne la fuga. Afferrata la preda con le mascelle, il formicaleone le inietta un veleno paralizzante e poi un succo gastrico che la scioglie dall’interno consentendogli di succhiarla e nutrirsene. Questo insetto è incapace di espellere gli scarti alimentari e li accumula finché non diventa adulto; evacuarli sarà la prima cosa che farà dopo la metamorfosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*