Gli OGM sono sterili?

Gli OGM sono sterili?


Gli OGM sono sterili?

Sterilità e organismi geneticamente modificati
Gli OGM sono sterili?

Uno degli argomenti di discussione sul tema degli organismi geneticamente modificati (OGM) riguarda il fatto che le sementi vadano acquistate nuovamente ogni anno perché il raccolto è sterile. In realtà, le cose non stanno esattamente così.

Un organismo vegetale geneticamente modificato ha subito in laboratorio una modificazione dei suoi geni, o con la soppressione di alcuni dei suoi o con l’impianto di altri estranei. Quindi un OGM può avere nel suo DNA geni provenienti da altre specie, geni provenienti dalla sua stessa specie o può non presentare alcuni geni tipici del suo patrimonio genetico.

Ma la pianta che se ne ricava non è sterile. E infatti una delle questioni aperte è il rapporto di vicinanza tra coltivazioni naturali e quelle con OGM: le seconde, infatti, producono polline come tutte le altre e quindi possono impollinare piante della stessa specie coltivate in modo tradizionale o biologico.



Il motivo per cui si preferisce acquistare sempre nuove sementi è un altro: nelle piante ibride (ottenute dall’incrocio tra due linee genetiche pure), riutilizzando i semi del raccolto per una nuova semina, gran parte delle piante ottenute non presenterebbero più le caratteristiche della pianta madre che era stata selezionata.

Esistono anche colture OGM non ibride, che potrebbero essere riseminate: è il caso di papaia e cotone, mentre per la soia ciò è possibile ma è vietato. Comunque anche in questi casi gli agricoltori per lo più preferiscono acquistare i semi da produttori specializzati perché sono garantite alcune caratteristiche superiori, come l’assenza di virus e l’alta germinabilità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*