Come si può ricostruire il proprio albero genealogico?


Come si può ricostruire il proprio albero genealogico?

Ricostruire albero genealogico
Come si può ricostruire il proprio albero genealogico?




I primi passi nella ricerca dei propri antenati si possono comodamente fare da casa. Esistono infatti parecchi siti internet specializzati in ricerche araldiche: FamilySearch, MyHeritage, Ancestry, Altreitalie.it, Cognomix, in grado di far germogliare rapidamente i primi rami del nostro albero genealogico. Dopo aver raccolto le informazioni iniziali, occorre rivolgersi al Comune di nascita dei propri antenati più recenti, dove è possibile consultare sia l’anagrafe sia gli archivi storici: in questo modo si può risalire di norma fino a circa il 1860.

Per scavare ancora è bene rivolgersi alle parrocchie, che dal Concilio di Trento (XVI secolo) iniziarono a registrare nascite, decessi, matrimoni e battesimi degli abitanti. Infine, per risalire a epoche ancora più remote si può provare con gli archivi di Stato e con i cosiddetti “fondi notarili”, da dove potrebbero saltare fuori altre informazioni. Se non si ha il tempo per tutto questo, esistono associazioni private che, a pagamento, si incaricano delle ricerche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*