Chi crede alle teorie del complotto?


Chi crede alle teorie del complotto?

Le teorie complottiste
Chi crede alle teorie del complotto?

Quelli che si sentono esclusi dalla società. Lo ha concluso una ricerca dell’Università di Princeton su 119 volontari a cui è stato chiesto quanto fossero d’accordo con le teorie del complotto.

Per esempio: “Le case farmaceutiche negano alcune cure per ragioni economiche”; “I governi usano messaggi subliminali per influenzare le persone”.



I ricercatori hanno anche indagato la personalità dei volontari e l’intensità con cui provavano alcune emozioni, tra cui il senso di emarginazione sociale, che è risultato determinante: chi ne soffre è più portato a interpretazioni della realtà senza fondamento.

Conclusione confermata da un altro studio su 120 studenti: a 60 di loro, i ricercatori hanno fatto credere di essere stati scelti per una collaborazione; all’altra metà, di essere stati rifiutati. I secondi, sentendosi respinti, erano più suggestionabili da teorie cospiratorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline