Ci sono persone dotate di poteri soprannaturali?

Ci sono persone dotate di poteri soprannaturali?


Ci sono persone dotate di poteri soprannaturali?

Piegare un cucchiaino con la mente
Ci sono persone dotate di poteri soprannaturali?

Negli anni Settanta si credette di avere finalmente trovato la prova concreta dell’esistenza di poteri psichici nella persona di Uri Geller. Il caso di questo sedicente sensitivo, che sosteneva di avere poteri soprannaturali e di riuscire a piegare chiavi e cucchiai con la sola forza della propria mente, è emblematico.

Numerosi scienziati hanno infatti affermato di averlo esaminato in laboratorio, in condizioni di stretto controllo, mentre si esibiva in diversi numeri. Molti esperti, in quelle circostanze, avevano confermato l’autenticità della sue imprese, per le quali sostenevano di non avere una spiegazione scientifica.

In realtà questi scienziati avevano preso un grosso abbaglio perché evidentemente non avevano prestato la dovuta attenzione durante l’esperimento. La verità è venuta a galla grazie al prestigiatore James Randi, che ha smascherato i trucchi di Uri Geller mostrando come era possibile replicarli senza fare appello al paranormale.



Piegare una chiave senza essere visti non è difficile, serve solo un po’ di manualità, la capacità di attirare l’attenzione altrove e scegliere tra una delle moltissime tecniche, in base alla durezza del metallo. Quella forse più semplice consiste nel dare un colpo secco sul bordo di una sedia mentre gli spettatori sono distratti, avendo cura di scegliere tra le chiavi offerte dai presenti quella meno resistente.

Ad avvalorare l’accusa di Randi, vi sono anche alcune testimonianze di persone che hanno visto l’impostore mentre piegava gli oggetti con le mani o apriva buste sigillate, deviando l’attenzione dello spettatore e facendogli ricordare che le cose si erano svolte diversamente da come in realtà erano avvenute.

 Poteri psichici, persone con poteri paranormali, piegare i cucchiaini con la mente, potere soprannaturale, Uri Geller, James Randi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*