L’alzheimer è contagioso?


L’alzheimer è contagioso?

L'alzheimer potrebbe essere infettivo?
L’alzheimer è contagioso?




Sembra di sì. Una ricerca condotta da Casey Lynch, dell’azienda
farmaceutica californiana Cortexyme, ha rilevato nel cervello di 54 persone decedute con Alzheimer la presenza del batterio Porphyromonas gingivalis, comunemente presente nella bocca e responsabile dell’infiammazione delle gengive. Iniettato nel cervello di topi il batterio ha innescato i sintomi tipici dell’Alzheimer, che sono poi regrediti con una cura a base di antibiotici.

Ad aprile, il gruppo di Anna Teresa Palamara, dell’Università di Roma La Sapienza, ha dimostrato che anche il virus dell’Herpes simplex, quello che produce le fastidiose vescicole sulla pelle, se penetra nel cervello può innescare i segni dell’Alzheimer nel topo. In questo quadro la malattia sembrerebbe quindi derivare da una infezione cerebrale, e le placche di proteine alterate presenti nel cervello dei malati, che si credeva essere la causa dei sintomi neurologici, potrebbero essere tentativi di difesa dai patogeni. A.S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*