Perché c’è la Statua della Libertà sul Duomo di Milano?


Perché c’è la Statua della Libertà sul Duomo di Milano?

La Statua della Libertà e il Duomo di Milano
Perché c’è la Statua della Libertà sul Duomo di Milano?




Proprio sulla facciata del monumento simbolo di Milano, il Duomo, c’è una scultura che avrebbe ispirato il francese Frederic Auguste Bartholdi, il “papà” della Statua della Libertà (1886), anche se non tutti sono d’accordo con questa versione. Si tratta della statua della Legge Nuova che simboleggia il Nuovo Testamento: fu realizzata nel 1810 da Camillo Pacetti (1758-1826), artista neoclassico che insegnò anche all’Accademia di Brera, e fu posizionata alla sinistra del finestrone seicentesco sopra il portone principale della chiesa meneghina.

Tratti comuni con la gemella newyorkese? Entrambe reggono nella destra una torcia e hanno il capo cinto con una corona stellata. Tra l’altro, sulla stessa balconata del Duomo c’è la statua della Legge Vecchia (realizzata da Luigi Acquisti sempre nel 1810 e simbolo del Vecchio Testamento) che tiene una tavola con la mano sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*