Qual è la sostanza più scura?


Qual è la sostanza più scura?

Vantablack, più nero del nero
Qual è la sostanza più scura?




Si chiama Vantablack ed è talmente scura che riesce ad assorbire fino al 99,965% della radiazione luminosa. In pratica, non è possibile illuminarla neanche con una torcia o un laser. Il nome della sostanza creata in laboratorio da un gruppo di scienziati britannici proviene dall’unione tra l’acronimo Vanta (Vertical aligned nano tube arrays, “schiere di nanotubi allineati verticalmente”) e la parola black (“nero”).

Negli Usa, la Nasa disponeva già di un materiale simile, capace però di trattenere “soltanto” il 99,960% della luce (ma in grado di resistere a temperature superiori: 750° contro i 400° del prodotto britannico). Le caratteristiche termiche del Vantablack sono invece risultate idonee a un suo utilizzo nei telescopi e nelle termocamere a infrarossi: ciò renderà possibile fotografare il cosmo o vedere al buio con maggiore nitidezza grazie alla riduzione dell’effetto straylight, disturbo dovuto a riflessi di luce che filtrano nel sistema ottico delle strumentazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*