Quanto è dannosa la solitudine?


Quanto è dannosa la solitudine?

Stare sempre da soli fa male?
Quanto è dannosa la solitudine?




Molto. Secondo i ricercatori dell’Harvard Medical School, chi ha pochi amici ha perfino un tasso di mortalità maggiore della media. Uno studio ha individuato una connessione tra la solitudine e i livelli nel sangue di fibrinogeno, un coagulante che può favorire problemi cardiovascolari provocando infarti e ictus. Quando si passa troppo tempo da soli, infatti, si innalzano i livelli di questa proteina, che generalmente si attiva nell’organismo in presenza di lesioni o perdite di sangue.

Troppo fibrinogeno risulta però nocivo alla salute, poiché aumenta la pressione sanguigna e causa l’accumulo di grassi nelle arterie. I ricercatori hanno trovato una relazione tra i livelli di fibrinogeno nel corpo umano e il numero di amici e familiari con i quali abitualmente interagiamo: chi ha contatti con meno di cinque persone risulta avere livelli più alti del 20% rispetto a chi si relaziona con almeno 25 individui. Avere meno di 10-12 relazioni sociali equivale, secondo gli studiosi, a correre un rischio per la salute pari a quello di un fumatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*