In estate bisogna raffreddare il computer?


In estate bisogna raffreddare il computer?

In estate bisogna raffreddare il computer?
In estate bisogna raffreddare il computer?

Il clima caldo può sottoporre a uno sforzo intenso anche i computer, in particolar modo i notebook. La principale caratteristica dei portatili sono infatti le dimensioni contenute, così anche la ventola di raffreddamento, necessaria a dissipare il calore generato dall’attività delle varie componenti elettroniche, in genere è sufficiente a operare bene solo in condizioni di temperatura standard.



Un computer in funzione genera già una certa quantità di calore: se la temperatura ambiente comincia però a salire, come succede in estate, aumenta anche lo stress cui è sottoposto il dispositivo.  Così, la ventola non è più in grado di far fronte alle necessità di refrigerazione del sistema e il notebook surriscaldato può consumare sempre maggiore energia, diventare più rumoroso, ma anche arrestarsi improvvisamente in modo automatico, per evitare danni a processore, scheda grafica, hard disk e altri componenti.

Gli esperti consigliano allora differenti rimedi: da quelli più artigianali, per esempio un ventilatore puntato verso il computer, a quelli appositi facilmente reperibili in commercio, come un supporto per notebook che integri ventole aggiuntive, alimentate via Usb e posizionate sotto il portatile. Inoltre è opportuno assicurarsi che la griglia di ricircolo dell’aria in prossimità della ventola del computer non sia ostruita da polvere o altri ostacoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*