Se non ci fossero le zanzare?


Se non ci fossero le zanzare?

Se non ci fossero le zanzare?
Se non ci fossero le zanzare?

Non cambierebbe quasi nulla Secondo una ricerca pubblicata su Nature, il danno sarebbe minimo, poiché la nicchia ecologica da esse occupata sarebbe conquistata da altri insetti senza grosse conseguenze. Va chiarito che non si parla di una sola specie di zanzara, ma di circa 3.500 diverse, di cui solo 200 attaccano l’uomo.



In caso di estinzione, pesci, uccelli, pipistrelli e le altre specie che se ne nutrono mangerebbero altro, e seppure alcune zanzare rivestano un ruolo di impollinatori, la loro funzione non sarebbe determinante come quella, per esempio, delle api.

I benefici di una loro scomparsa supererebbero dunque gli aspetti negativi, anche perché potrebbero essere debellate in fretta malattie come la malaria, di cui le zanzare sono vettori. Almeno un merito va però riconosciuto a questi denigrati insetti: aver limitato la distruzione della biodiversità da parte dell’uomo, rendendo alcune aree tropicali praticamente inabitabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*