Perché sotto il kilt non si mettono le mutande?


Perché sotto il kilt non si mettono le mutande?

Perché gli scozzesi non portano le mutande sotto il kilt?
Perché sotto il kilt non si mettono le mutande?

In Scozia l’usanza maschile di non indossare mutande sotto il kilt ha origini militari. Nell’antichità, infatti, sollevare il gonnellino faceva parte del rituale per impressionare il nemico, mostrando la propria “potenza”, esattamente come dipingersi il viso o indossare maschere spaventose. Si trattava di una regola ferrea, rimasta in vigore fino ai tempi più moderni.



Perciò: «A tutti i soldati che portavano il kilt era proibito recarsi ai piani superiori di autobus e tram per non spaventare le donne. Ogni giorno il reggimento veniva ispezionato da un ufficiale che, con uno specchio, guardava sotto al kilt, come se stesse verificando la presenza di una bomba sotto un’auto», ha spiegato un ex soldato scozzese, Bill Smith, al quotidiano The Times, aggiungendo: «Chi veniva scoperto con la biancheria indosso veniva spedito a togliersela». Di recente, però, una delle più note ditte di noleggio di gonnellini, ha vietato l’affitto del kilt senza mutande: era infatti troppo costoso farli pulire e poco igienico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*