Com’è nato l’ergastolo?


Com’è nato l’ergastolo?

L'ergastulum nella Roma antica
Com’è nato l’ergastolo?




Oggi designa la pena detentiva perpetua, ma un tempo l’ergastulum era la “casa di lavoro” degli schiavi. Nelle grandi proprietà rurali della Roma antica, dove la servitù impiegata nei lavori agricoli era molto numerosa, gli ergastula erano infatti le celle dentro le quali i padroni rinchiudevano i propri servi nei momenti di inattività, al fine di impedirne la fuga nottetempo.

Spesso e volentieri però questi “alloggi” si trasformavano in vere e proprie strutture punitive destinate ai lavoratori insubordinati o che si macchiavano di gravi colpe. A questo proposito, lo scrittore romano Lucio Giunio Moderato Columella (I secolo d.C.) raccomandava di “fare per gli schiavi […] che sono in catene, un ergastolo sotterraneo il più sano possibile, illuminato da moltissime finestre anguste, tanto alte da terra che sia tolto il giungervi con la mano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*