L’uomo viveva davvero nelle caverne?


L’uomo viveva davvero nelle caverne?

L'uomo primitivo viveva nelle grotte?
L’uomo viveva davvero nelle caverne?




No, le tracce umane sul fondo delle caverne sono molto rare. I primi sapiens perlopiù vivevano in accampamenti all’aperto, magari, se disponibili, sotto il riparo di sporgenze di roccia. Se accadeva che si rifugiassero dentro a una grotta, lo facevano soltanto nei primi metri, ben vicini all’ingresso. Nel fondo, infatti, non sarebbe stato semplice vivere. L’oscurità è assoluta e l’umidità può raggiungere il 100%. Inoltre, accendere un fuoco all’interno di una caverna avrebbe significato bruciare il poco ossigeno disponibile e rendere l’aria irrespirabile.

Se si trovano dei resti di ossa e di utensili sul fondo delle grotte è solo perché queste rappresentano un luogo naturalmente propizio alla conservazione. Gli uomini primitivi che si avventurarono a dipingere le pareti nella profondità delle caverne, come in quelle francesi di Chauvet, non vi dimoravano, ma vi restavano solo poco tempo per volta, quel che serviva per completare le loro opere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*