È vero che per l’ebola non esistono cure?


È vero che per l’ebola non esistono cure?

Non ci sono cure per il virus ebola?
È vero che per l’ebola non esistono cure?

Al momento non ci sono cure. Esistono modalità di contenimento della malattia, soprattutto cercando di interrompere i meccanismi di contagio, e si sta ricorrendo a farmaci sperimentali per fronteggiare l’emergenza scoppiata in estate in Africa Occidentale: alcune cure stanno dando esiti incoraggianti.



Molto promettente sembra essere il siero Zmapp, ottenuto dalle piante di tabacco, che è stato usato sui due missionari statunitensi rimpatriati dopo l’infezione oggi guariti completamente. Ma per l’ebola al momento l’unica arma disponibile per gli operatori sanitari è tentare di sostenere il sistema immunitario dei pazienti perché reagisca contro il virus con la massima efficacia possibile. È per questo motivo che il tasso di mortalità di questa malattia è così alto, tra il 60 e il 90 per cento.

Ci sono però allo studio dei vaccini che hanno dato ottimi risultati negli esperimenti sui primati, ma non potranno essere pronti prima di un paio d’anni. Per quanto riguarda le terapie sembra che si sia ancora più indietro. Uno degli aspetti che crea più problemi è che il virus ebola, che si trasmette per contatto, colpisce tra le prime proprio quelle cellule che sono più importanti per la risposta immunitaria: è come se decapitasse il sistema di difesa dell’organismo, rendendolo meno efficace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*