Le scorie nucleari possono essere eliminate?


Le scorie nucleari possono essere eliminate?

Si possono eliminare le scorie nucleari?
Le scorie nucleari possono essere eliminate?

Forse sì, con l’aiuto di un alleato sorprendente: i microbi. A spiegarlo sono stati i ricercatori dell’Università di Manchester (Uk), i quali, in un congresso della Microbiology Society a Edimburgo, hanno presentato uno studio che spiega come alcuni microbi utilizzino uranio e nettunio al posto dell’ossigeno.

In sostanza questi microrganismi, studiati nel sito di stoccaggio britannico di Peak District, possono essere utili a smaltire parte del materiale radioattivo presente nei depositi. Non bastasse, possono limitare anche la formazione di gas nocivi, poiché si servono dell’idrogeno in eccesso che, nei casi peggiori, potrebbe saturare l’ambiente e provocare un’esplosione.



Al momento la soluzione più “sicura” per allontanare le scorie nucleari dall’uomo è seppellirle nel cuore di alcune montagne rocciose, come accade per esempio nel deposito più profondo del mondo che è stato recentemente costruito a Onkalo, in Finlandia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*