Esistono tumori contagiosi?


Esistono tumori contagiosi?

Uno dei tumori contagiosi, Il Tumore Venereo Trasmissibile
Esistono tumori contagiosi?

Ci sono solo tre casi conosciuti di tumori contagiosi nel mondo animale: il tumore facciale del Diavolo della Tasmania (DFTD), il tumore venereo trasmissibile canino (CTVT), il sarcoma contagioso del reticolo del criceto dorato. Per quanto riguarda l’uomo, uno studio anglo-nipponico del 2009 ha aperto alla rarissima possibilità di una trasmissione tra madre e feto di cellule leucemiche.

Esiste poi un unico caso documentato nell’uomo: uno studio del 1996 ha dimostrato che un istiocitoma fibroso maligno era stato trasmesso da un paziente al chirurgo che si era ferito la mano mentre lo operava; secondo lo studio i tumori nei due malati erano geneticamente identici ed erano quindi collegati.

Infine nel 2003 alcuni studiosi italiani hanno esposto la limitata possibilità che cellule tumorali si sviluppino in caso di trapianti da progenitrici originarie del donatore malato.



Per il resto i tumori non sono malattie infettive e non sono contagiosi. Possono essere contagiosi alcuni fattori di rischio,come è il caso classico del papilloma virus (HPV, che statisticamente parlando favoriscono tumori dell’utero o dell’ano), di Helicobacter pylori, dei virus delle epatiti o anche dell’HIV.

Tutte queste malattie non portano necessariamente al sorgere di un tumore, ma hanno con il cancro una correlazione statistica per la quale sono considerati elementi che se non curati potrebbero favorire l’insorgenza di tumori: studi epidemiologici condotti dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul Cancro (IARC) hanno calcolato che il 15-20 per cento dei casi di tumore nel mondo sono conseguenze di queste infezioni che potrebbero essere prevenute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*