Cos’erano i treni di Ferragosto?


Cos’erano i treni di Ferragosto?

I treni di Ferragosto
Cos’erano i treni di Ferragosto?

Erano treni a tariffe molto ridotte, introdotti dal regime fascista per permettere ai meno abbienti di andare in vacanza. Il servizio, che ebbe da subito un clamoroso successo, fu lanciato nel 1931 dal ministero delle Comunicazioni e rimase attivo fino allo scoppio della Seconda guerra mondiale, nel 1939.



Esso contribuì anche a diffondere la conoscenza dell’Italia e a rimpolpare le casse delle Ferrovie statali, entrate in crisi con la diffusione delle automobili. L’offerta prevedeva due possibili opzioni: la gita di un sol giorno (per spostamenti fino a 100 km) e quella di tre, per mete fino a 200 km di distanza. Dal progetto dei treni popolari è nata tra l’altro la tradizione italiana di festeggiare Ferragosto con una “gita fuori porta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*