Su Marte c’è acqua?


Su Marte c’è acqua?

Acqua su Marte?
Su Marte c’è acqua?

Sì. La conferma si è avuta studiando le numerose “strisce scure” che di tanto in tanto compaiono sul bordo di alcuni crateri, soprattutto durante la primavera marziana. Sono larghe pochi metri, ma possono raggiungere lunghezze di decine di metri. Da tempo, tra le varie ipotesi avanzate per spiegarle, vi era quella della fuoriuscita di acqua – che evaporava velocemente per la bassa pressione atmosferica – mista a materiale che invece rimaneva depositato sul suolo.



La conferma a questa ipotesi è arrivata dopo che Lujendra Ojha, del Georgia Institute of Technology di Atlanta (Usa), è riuscito a mettere a punto un dispositivo in grado di analizzarne lo spettro, ossia la composizione chimica. Si è così potuto stabilire che il materiale scuro è composto da sali, e l’unica spiegazione è appunto che fuoriescano da sorgenti insieme all’acqua.

È proprio la presenza dei sali (perclorato di magnesio, clorato di magnesio o perclorato di sodio) a permettere al ghiaccio, presente sotto la superficie, di fondere anche a temperature di alcune decine di gradi
sotto zero. L’acqua che si forma fuoriesce poi come geyser lungo discontinuità delle rocce marziane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*