Che cosa sta distruggendo le barriere coralline?


Che cosa sta distruggendo le barriere coralline?

Che cosa sta distruggendo le barriere coralline?
Che cosa sta distruggendo le barriere coralline?

Secondo gli ultimi dati raccolti dal Global Coral Reef Monitoring Network, GCRMN, circa il 20 per cento dei 284.800 chilometri quadrati di barriere coralline presenti al mondo è andato perduto negli ultimi vent’anni e più del 35 per cento è in serio pericolo. Tra le principali cause che danneggiano questi delicati ambienti marini ci sono i cambiamenti climatici: l’aumento delle temperature e del livello dei mari e l’incrementarsi delle tempeste tropicali incidono drasticamente sulla salute degli organismi che costituiscono le barriere.



Anche l’eccessiva pesca, l’aumento di anidride carbonica nell’acqua e la presenza di spazzatura che vaga negli oceani stanno mettendo in pericolo i reef. Tra le barriere più danneggiate dall’attività antropica c’è il cosiddetto Triangolo dei coralli, che si estende tra le coste dell’Indonesia orientale, delle Filippine, della Malesia, di Papua Nuova Guinea, delle Isole Salomone, di Timor Est.

Ricco di endemismi e di biodiversità , questo ambiente in cui vive il 76 per cento delle specie coralline del mondo, rischia di scomparire danneggiando anche la vita delle popolazioni che dipendono per il proprio sostentamento dal mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*