Com’è nata la nitroglicerina?


Com’è nata la nitroglicerina?

Com'è nata la nitroglicerina?
Chi ha inventato la nitroglicerina?

Si tratta di un potente composto chimico esplosivo. Si ottiene mescolando glicerina, acido nitrico concentrato e acido solforico concentrato. Il chimico svizzero di origini tedesche Christian Friedrich Schönbein (1799-1868), nel 1845, aveva scoperto la nitrocellulosa, un estere della cellulosa facilmente infiammabile.



Il chimico e medico italiano Ascanio Sobrero, nel 1847, cercò di perfezionare gli studi del suo collega d’Oltralpe e sintetizzò la nitroglicerina, aggiungendo alla formula di Schönbein due gocce di glicerina. Quando provò a riscaldare la provetta con il composto, questa esplose e gli danneggiò tutto il laboratorio. Vent’anni dopo, il chimico e filantropo svedese Alfred Nobel, ideatore dell’omonimo premio, scoprì che, unendo la nitroglicerina a sostanze assorbenti e infiammabili a base di farina fossile (roccia sedimentaria che contiene residui fossili di diatomee), era possibile creare un esplosivo stabile, la dinamite, che veniva inserita in uno o più contenitori ad hoc e fatta brillare attraverso un detonatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline