Perché i gatti non sbattono le palpebre?


Perché i gatti non sbattono le palpebre?

I gatti sbattono le palpebre?
Perché i gatti non sbattono le palpebre?




In realtà lo fanno, ma con tempi diversi dai nostri. Lo scrittore, psicoanalista ed esperto di diritti degli animali Jeffrey Moussaieff Masson, nel libro La vita emotiva dei gatti (II Saggiatore), dà la seguente spiegazione: “Poiché le lacrime dei gatti sono prive di un enzima antibatterico protettivo (il lisozima: gli esseri umani e molti altri animali ne sono invece dotati), possono chiudere le palpebre solo ogni cinque minuti circa.

Durante il Medioevo i padri della Chiesa pensavano che i gatti avessero lo sguardo fisso e non battessero le palpebre perché erano malvagi”.
Lo studioso conclude: “I miei gatti fissano intensamente per affetto. E comunicano le loro intenzioni non ostili chiudendo gli occhi di tanto in tanto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline