Quali fiori si possono mangiare?


Quali fiori si possono mangiare?

Quali fiori si possono mangiare?
Quali fiori si possono mangiare?

I fiori che si possono mangiare e aggiungere alle ricette, sia dolci sia salate, sono molti e il loro uso in cucina è conosciuto da migliaia di anni e dalle civiltà più lontane; da quella cinese a quella romana, fino alla greca. Tra i più famosi, soprattutto per noi italiani, ci sono i fiori di zucca. Prima però di sperimentare è bene ricordare che tanti altri tipi possono essere letali per la presenza di diversi composti tossici.



È infatti di primaria importanza non ingerire mai fiori di cui non si conosce la specie. Ecco alcuni esempi di fiori commestibili: afflum (porri, erba cipollina, aglio…), calendula (dal gusto piccante e pepato), crisantemo (piccante e pungente), garofano (dolce e profumato), lavanda (dolce e speziato), nasturzio (leggermente piccante).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline