Perché i romani non portavano i pantaloni?


Perché i romani non portavano i pantaloni?

Gli antichi romani non indossavano i pantaloni
Perché i romani non portavano i pantaloni?

Perché consideravano i pantaloni “barbari”, non adatti a genti civilizzate. I Romani indossavano, sopra la tunica, la toga, un mantello di lino o di lana drappeggiato. I magistrati e i giovani fino ai 16 anni portavano la toga praetexta, orlata da una striscia di porpora; gli adulti la toga virilis (bianca). La toga bruna (nera) si usava in caso di lutto.



I primi a usare i pantaloni, pratici e caldi, furono i legionari delle fredde province del Nord, imitando così i Celti e i Germani. Dal III sec. d.C. ne seguirono l’esempio anche alcuni imperatori, come Alessandro Severo, ma nell’immaginario collettivo le bracae rimasero un tratto distintivo dei barbari, tanto che la Gallia Narbonense (le cui popolazioni indossavano i pantaloni) era nota anche come “Gallia bracata”, per distinguerla dalla più civile “Gallia togata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*