Perché non si trovano altri pianeti abitabili?


Perché non si trovano altri pianeti abitabili?

Kepler-438 b uno dei pianeti più simili alla Terra
Perché non si trovano altri pianeti abitabili?




La ricerca di nuovi pianeti per l’uomo nell’universo presenta molte difficoltà. Un pianeta, per essere simile alla Terra, deve rispondere a molte richieste stringenti. Innanzitutto, deve essere collocato nella “fascia abitabile” di un sistema planetario: cioè né troppo vicino né troppo lontano dalla propria stella, in modo da poter ospitare acqua allo stato liquido sulla sua superficie.

Poi deve avere una massa simile a quella del nostro pianeta: se fosse troppo piccolo, infatti, non potrebbe trattenere un’atmosfera, mentre se fosse troppo massiccio sarebbe gassoso, come Giove e Saturno. E ancora, dovrebbe avere un’atmosfera respirabile. RADIAZIONI. Kepler 438b ha l’Indice di similarità terrestre più alto tra tutti i pianeti extrasolari scoperti. Ma, essendo molto vicino alla propria stella, riceve una quantità di radiazioni letale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline