Perché i pipistrelli vivono nelle grotte?


Perché i pipistrelli vivono nelle grotte?

Perché i pipistrelli vivono nelle caverne?
Perché i pipistrelli vivono nelle grotte?

Lo fanno per evitare i pericoli e per risparmiare energia. La più grande colonia di pipistrelli si trova nella Bracken Cave, in Texas, e si pensa conti più di 20 milioni di pipistrelli. Alcune specie utilizzano le caverne per riposare durante il giorno, altre vi trascorrono il periodo del letargo in inverno, perché le grotte forniscono umidità ottimale, temperatura bassa e stabile, silenzio e poca luce.



La temperatura è importante perché i pipistrelli sono animali a sangue caldo ma sono molto piccoli. Al contrario di altri mammiferi, la loro temperatura corporea si abbassa quando riposano, facendoli entrare in uno stato di attività ridotta per conservare energia. Il letargo è una fase di inattività ancora maggiore, durante la quale la temperatura corporea dei pipistrelli si abbassa fino a raggiungere quella della grotta.

Un particolare processo adattivo permette ai pipistrelli di restare appesi a testa in giù per mesi senza utilizzare energia, grazie a un tendine nei loro artigli collegato non a un muscolo, bensì alla parte superiore del loro corpo. In questo modo, quando si appendono, è il peso del corpo a farli stare fermi. Poi, quando si svegliano, possono spiccare il volo direttamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline