Che cos’è la sindrome di Stendhal?


Che cos’è la sindrome di Stendhal?

Stendhal e la sua sindrome
La sindrome di Stendhal




Con la sindrome di Stendhal si identificano quei casi di sofferenza psicosomatica dovuti alla straordinaria bellezza di un’opera d’arte. I viaggiatori ne sono i più colpiti e capogiri, palpitazioni, difficoltà respiratorie e stati confusionali sono tra i sintomi, descritti scientificamente per la prima volta dalla psichiatra fiorentina Graziella Magherini nel 1979.

Il nome di questo disagio viene dall’autore francese Stendhal (1783-1842). Lo scrittore amava l’Italia a tal punto da ambientarvi molte delle sue opere. In una, intitolata Roma, Napoli, Firenze, raccontò come lo splendore degli interni della basilica fiorentina di Santa Croce gli avessero causato un malessere diffuso che lo aveva costretto a uscire al più presto all’aria aperta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline