Come facciamo a vedere i sogni?


Come facciamo a vedere i sogni?





Per vedere non servono solo gli occhi: c’è bisogno di tutto un sistema visivo, che durante il sonno rimane attivo. Quando siamo svegli, i nostri occhi imprimono un’immagine sulla retina, da dove partono le informazioni che, attraverso il nervo ottico, arrivano prima al talamo e poi nel lobo occipitale della corteccia cerebrale. Nel cervello, molti altri sistemi analizzano poi la forma, il colore e il movimento, permettendoci di riconoscere gli oggetti.

Quando sogniamo, non ci arrivano stimoli dagli occhi. Nonostante ciò, il resto del nostro sistema visivo è altamente attivo e crea visioni, colori e azioni. “Vedere” nei sogni, però, non è uguale a vedere a occhi aperti: gli oggetti cambiano in modo imprevedibile, i colori sono indistinti, appaiono lettere che non riusciamo a leggere, e le persone possono essere una combinazione di due o più personaggi. In altre parole, la vista durante i sogni è il risultato di un cervello a cui mancano stimoli affidabili e che deve quindi compensare con la memoria e l’immaginazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline