Come funziona la psicoterapia cognitivo-comportamentale?


Come funziona la psicoterapia cognitivo-comportamentale?

La psicoterapia cognitivo comportamentale
Come funziona la psicoterapia cognitivo-comportamentale?




Attraverso la modifica dei comportamenti, degli schemi di pensiero e delle risposte. A differenza delle terapie d’ascolto tradizionali della psicanalisi, la psicoterapia cognitivo-comportamentale non esplora le origini dei problemi, ma li affronta nel presente, sostituendo schemi di pensiero dannosi con altri più costruttivi.

Per far fronte allo stress o alle situazioni che trovano molto difficili, le persone che soffrono di ansia, depressione o disturbi alimentari imparano nuove tecniche, le quali possono comprendere istruzioni autonome che implicano immaginazione, rilassamento o auto incoraggiamento e tecniche specifiche per affrontare la paura dei ragni, l’odio verso il proprio corpo, o il sentirsi inadeguati in situazioni sociali. La psicoterapia cognitivo-comportamentale riesce a operare più velocemente etto ad altre forme di terapia, forse perché è basata sull’addestramento pratico delle abilità di adattamento alla vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline