Gli aerei possono volare con carburanti ecologici?


Gli aerei possono volare con carburanti ecologici?

Biocarburante per gli aerei
Gli aerei possono volare con carburanti ecologici?

Le emissioni di anidride carbonica prodotte dal trasporto aereo rappresentano il 2 per cento delle emissioni globali del Pianeta. I motori degli aeromobili, infatti, producono anidride carbonica, ossido di azoto, idrocarburi, monossido di carbonio e fumo con gravi ricadute sull’ambiente e la salute umana.

Secondo gli scienziati del MIT (Massachusetts Institute of Technology) le vittime causate dalle emissioni aeree sono circa diecimila l’anno contro le “sole” mille dovute a incidenti aerei. Ma il passaggio a fonti combustibili più sostenibili potrebbe migliorare la situazione, e forse la soluzione è vicina.

Recentemente, infatti, è stato sperimentato un biocarburante prodotto in parte con olio da cucina riciclato, proveniente dai ristoranti, che sarebbe in grado di ridurre le emissioni nette di anidride carbonica tra il 50 e l’80 per cento.

A lanciare il progetto è stata una compagnia aerea finlandese che nel 2011, in concomitanza con il vertice sul clima delle Nazioni Unite, ha volato da Helsinki a New York con un Airbus A330 alimentato con questo innovativo carburante. In Israele, invece, gli scienziati della Ben Gurion University stanno lavorando alla messa a punto di uno speciale carburante ad aria e acqua che, oltre ad essere una fonte inesauribile, ridurrebbe notevolmente l’impatto ambientale.

Il procedimento? In pratica, si tratta si estrarre molecole di carbonio dall’anidride carbonica presente nell’aria e fonderle con le molecole di idrogeno contenute nell’acqua. Una nota compagnia aerea inglese, infine, ha già ordinato per la sua flotta combustibile prodotto con i rifiuti che, secondo le stime, garantiranno una riduzione dei 95 per cento delle emissioni oltre che l’eliminazione del problema dello stoccaggio della spazzatura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline