Perché negli aerei non ci sono i paracadute?


Perché negli aerei non ci sono i paracadute?

Paracadute negli aerei
Perché negli aerei non ci sono i paracadute?

I motivi sono molteplici. Il primo è di ordine pratico: il viaggiatore medio non sa ovviamente utilizzare un paracadute, ed è naturalmente impossibile imparare in pochi minuti e in una situazione critica.

Sarebbe inoltre arduo indossarlo negli angusti spazi di un aereo, così come risulterebbe difficile far allineare i passeggeri e aspettarsi che si dirigano tutti ordinatamente verso il portellone, superando la paura di saltare nel vuoto. Non è poi raccomandabile aprire le porte di un aereo che viaggia a oltre 10.000 metri di quota e 900 kmh di velocità, perché si causerebbe una violentissima depressurizzazione della cabina.



Rischioso sarebbe anche tirare per sbaglio la cordicella, dispiegando l’immenso telone all’interno della fusoliera. Il tutto senza contare la questione economica: l’equipaggiamento, già costoso di per sé, pesa molto e occupa parecchio spazio, per cui la zavorra supplementare inciderebbe sul numero massimo di passeggeri a bordo e sulla quantità di carburante necessaria, rendendo proibitivi i costi di un volo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline