Come fanno le balene a comunicare anche a grandissime distanze?


Come fanno le balene a comunicare anche a grandissime distanze?

Come comunicano le balene
Come fanno le balene a comunicare anche a grandissime distanze?

Le balene, i cetacei sprovvisti di denti, producono suoni a bassa frequenza, tra i 10 e i 20 hertz (l’orecchio umano non può udire sotto i 20 hertz), che durano da 10 a 30 secondi e viaggiano in mare per centinaia di chilometri favoriti dal fatto che, in acqua, i suoni si propagano quattro volte più velocemente che nell’aria.



Questi suoni servono alle balene per rimanere in contatto acusticamente con gli individui della propria specie sparsi per gli oceani e consentire quindi la loro sopravvivenza. Il mondo di balene e balenottere, ma anche di altri cetacei odontoceti (con i denti), è incentrato soprattutto sul suono (non a caso la parte del cervello destinata all’udito è enormemente sviluppata), pertanto i forti rumori prodotti da navi container e trivellazioni possono mascherare le comunicazioni tra gli individui, allontanarli dalle loro abituali rotte migratorie o dalle aree di alimentazione o impedire agli animali di accorgersi dell’arrivo di pericoli come traghetti e altre imbarcazioni.

Inoltre, è dimostrato che suoni di intensità maggiore. come i sonar militari, posso causare persino lesioni all’udito che portano l’animale ad arenarsi sulle spiagge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline