Gli artisti preistorici erano maschi oppure femmine?


Gli artisti preistorici erano maschi oppure femmine?

Artisti preistorici: maschi o femmine?
Gli artisti preistorici erano maschi oppure femmine?

Le pitture delle più celebri caverne preistoriche non sono state dipinte dai maschi bensì dalle donne. Sulla base della lunghezza della mano e delle dita spesso lasciate impresse come
“firma” anche in mezzo ad altri affreschi, gli studiosi della Pennsylvania State University hanno confrontato i profili di 32 impronte trovate nel sud della Francia (sei dalle grotte di Gargas e cinque da Pech Merle) e nel sud della Spagna (sedici provenienti dalla grotta di El Castillo) risalenti a un periodo compreso fra 40mila e i 12.500 anni fa.



Ne è risultato che almeno 24 impronte erano femminili, solo tre appartengono a maschi adulti, e cinque a maschi adolescenti. Questo risultato, pubblicato sulla rivista American Antiquity, è stato ottenuto partendo da criteri stabiliti dal biologo Thomas Manning, secondo cui uomini e donne hanno diverse lunghezze delle dita: nelle donne anulare e indice sono sostanzialmente pari, mentre negli uomini l’anulare è decisamente più lungo. Sono stati inseriti anche calcoli basati sul rapporto tra mignolo e indice, ma lo stesso autore dell’algoritmo e dello studio spiega che l’accuratezza dell’identificazione del sesso è pari al 60 per cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline