Esiste una rana con gli artigli?


Esiste una rana con gli artigli?

La rana con gli artigli. Trichobatrachus robustus
Esiste una rana con gli artigli?

Sicuramente non si distingue per la bellezza, ma la rana pelosa è veramente un anfibio singolare vista la sua capacità di estroflettere una sorta di artigli quando si sente minacciata, abilità che le ha fatto meritare l’appellativo di “horror frog“. Trichobatrachus robustus, specie africana, è infatti in grado di spezzare volontariamente le proprie ossa che, perforando la pelle delle zampe, fuoriescono come affilate lame.

Ma a quanto pare non è l’unica rana con questa peculiarità: Babina subaspera e Babina holsti, due specie giapponesi, possiedono un artiglio contenuto in una guaina a livello del polso che viene estroflesso, strappando il rivestimento protettivo, solo in caso di estrema necessità. L’artiglio dei maschi è più lungo e robusto e serve alle rane nei sanguinosi combattimenti per l’accoppiamento e per trattenere la femmina durante la fecondazione.



Simili per abitudini sono anche alcune specie africane del genere Astylostemus, come la rana notturna di Perret, che all’occorrenza fanno fuoriuscire dalla pelle punte ossee. Ma l’unica specie a possedere veri artigli, cioè strutture cheratinose come le nostre unghie, è Xaenopus laevis, lo xenopo liscio, rana molto utilizzata nei laboratori per la sperimentazione scientifica, che presenta tre piccoli artigli sulle prime tre dita degli arti posteriori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline