Gli squali preistorici erano più grandi degli squali di oggi?

Gli squali preistorici erano più grandi degli squali di oggi?


Gli squali preistorici erano più grandi degli squali di oggi?

Differenza tra lo squalo bianco e il megalodon
Gli squali preistorici erano più grandi degli squali di oggi?

Sì, nel Miocene i mari e gli oceani della Terra, a tutte le latitudini (come testimoniano i numerosi denti fossili ritrovati), nascondevano un gigantesco predatore, predecessore dello squalo bianco: Carcharodon megalodon.

Meglio noto, semplicemente, come megalodonte, questo squalo poteva raggiungere i 18 metri di lunghezza e possedeva fino a 300 denti, lunghi anche 20 centimetri, disposti su più file.



La bocca aveva un’apertura di circa due metri costituendo, così, un’enorme trappola mortale per numerose prede. Presumibilmente, il megalodon cacciava lungo la costa o nei pressi di isole oceaniche, comunque a profondità moderate, e le sue prede preferite erano altri giganti del mare come balene, antenati dei dugonghi (Metaxytherium), tartarughe marine e grossi pesci.

Questa specie si estinse circa 1,8 milioni di anni fa ma, recentemente, alcuni scienziati hanno ipotizzato che un numero ridotto di esemplari potrebbe essere sopravvissuto e essersi nascosto nelle grandi profondità degli oceani.

Teoria molto difficile, secondo la maggior parte dei ricercatori, viste le abitudini superficiali finora ipotizzate e il suo fabbisogno alimentare che doveva essere di svariate tonnellate di cibo al giorno: impossibile passare inosservati con una fame così.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*