Nel 2050 potremo ancora mangiare la pasta al dente?

Nel 2050 potremo ancora mangiare la pasta al dente?


Nel 2050 potremo ancora mangiare la pasta al dente?

Fra 30 anni l'emissioni di CO2 crescerà di circa 150 parti per milione.
Nel 2050 potremo ancora mangiare la pasta al dente?

Nei prossimi 30 anni la concentrazione di CO2 nell’atmosfera crescerà di circa 150 parti per milione, passando dalle attuali 400 a 550.

Un cambiamento rapidissimo, se si pensa che negli ultimi 60 anni è cresciuta di sole 80 ppm, che influenzerà l’ambiente e tutte le nostre vite.



Il progetto Duco promosso dal CRA (Consiglio per la ricerca in Agricoltura) e finanziato con 600mila euro da Ager, il fondo delle Fondazioni per la ricerca scientifica in campo agroalimentare, ha analizzato i cambiamenti che dovrà sopportare, con queste mutate condizioni, il grano duro.

I risultati dimostrano come, a fronte di un aumento medio della produzione, ci sarà un crollo della qualità con una diminuzione percentuale del contenuto proteico, proprio l’elemento che ne determina la resistenza alla cottura. Una ragione in più per adottare uno stile di vita sostenibile.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*