Si può riportare in vita una pianta estinta migliaia di anni fa?

Si può riportare in vita una pianta estinta migliaia di anni fa?


Si può riportare in vita una pianta estinta migliaia di anni fa?

Silene stenophylla, una pianta estinta più do 30.000 anni fa
Si può riportare in vita una pianta estinta migliaia di anni fa?

Alcuni anni fa, un team di ricercatori dell’Accademia delle Scienze Russa di Pushkino ha resuscitato dal permafrost siberiano Silene stenophylla, una pianta vissuta all’epoca dei mammut.

I semi di questo vegetale si trovavano sepolti a circa 38 metri di profondità nel permafrost della tundra, a Duvanny Yar, sulle rive del corso inferiore del fiume Kolyma. Partendo dai tessuti intatti di questi semi, ritrovati all’interno di una tana fossilizzata di scoiattoli, i ricercatori sono riuscita a dar vita a ben 36 piantine.

La capacità germinativa di questa pianta è qualcosa di incredibile se si considera che dopo soli 160 anni i semi di papavero, mantenuti a una temperatura “da frigo” (-7° C, come quella del permafrost) perdono il 98 per cento della loro capacità di germogliare.



Persino la forma attuale di questa specie, che è un po’ più grande di quella preistorica, raggiunge solamente il 90 per cento di capacità germinativa contro il 100 per cento dei semi ibernati.

Grazie al metodo del Carbonio-14, i ricercatori hanno stabilito che l’età dei semi ritrovati nel permafrost si aggirasse tra 30.500 e 32.100 anni facendone in assoluto i più vecchi mai germogliati. In precedenza, il record apparteneva a una palma da dattero di “soli” 2mila anni fa ritrovata in Israele.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*