Tra un secolo useremo gli alberi come cibo?

Tra un secolo useremo gli alberi come cibo?


Tra un secolo useremo gli alberi come cibo?

Alberi come fonte di cibo
Tra un secolo useremo gli alberi come cibo?

Secondo le ultime analisi dell’Onu, nel 2050 saremo almeno 9 miliardi. E trovare cibo di qualità per tutti non sarà facile. Se l’idea di doversi nutrire di insetti non vi allieta, dal Politecnico della Virginia arriva un’alternativa: gli alberi.

Pnas ha pubblicato Enzymatic transformation of nonfood biomass to starch (Trasformazione enzimatica della biomassa non-alimentare in amido), uno studio dei professori Chun You e Hogge Chen, finanziato dal Dipartimento di Ingegneria dei Sistemi Biologici del Politecnico della Virginia.



La ricerca dimostra come sia in via di perfezionamento un procedimento che trasformerà la cellulosa – un’importante sostanza organica naturale, principale costituente delle piante, già ampiamente sfruttata dall’uomo per la produzione di rayon, cellophane, carta e viscosa e normalmente indigeribile – in amido.

La trasformazione, che avverrebbe attraverso l’uso di un enzima sintetico, a oggi risulterebbe del tutto antieconomica, dal momento che la produzione di 20 chilogrammi di amido (il fabbisogno di carboidrati di una persona per circa 80 giorni) verrebbe a costare un milione di dollari.

Secondo i ricercatori però, tra 5-10 anni la tecnologia sarà così raffinata da essere in grado di trasformare 200 chilogrammi di cellulosa in 20 chilogrammi di amido per soli 5 dollari.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*