Perché si formano i lividi?

Perché si formano i lividi?


Perché si formano i lividi?

Come si formano l'ecchimosi
Perché si formano i lividi?

Il livido è un versamento di sangue nei tessuti e scientificamente è chiamato ecchimosi o ematoma. Esso cambia colore durante il suo decorso.

Ricevendo un colpo, anche se non si lacera la pelle, può succedere che i capillari e altri piccoli vasi sanguigni si danneggino e si rompano facendo fuoriuscire sangue che investe i tessuti circostanti. Ma in alcuni casi questi versamenti possono accadere anche senza aver ricevuto alcun impatto, per esempio a causa di alterazioni della coagulazione del sangue.



La colorazione di un livido si modifica man mano che l’emoglobina (la proteina presente nei globuli rossi che trasporta l’ossigeno) viene riassorbita dai tessuti.

Così, l’ecchimosi sarà una macchia rossa al momento della prima comparsa, tenderà a scurirsi verso sfumature viola-bluastre durante la coagulazione nei primi giorni (ma tenderà al nero se sarà molto profonda), poi cominceranno a intervenire le cellule spazzino dette macrofagi che assorbiranno i globuli rossi morenti e in questa fase il livido sarà tendente al verde a causa della decomposizione dell’emoglobina, infine giallo.

La media di riassorbimento di un livido è circa un mese, ma spesso lividi leggeri e superficiali ci mettono molto di meno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*