Il morbillo e la rosolia stanno scomparendo dall’Europa?


Il morbillo e la rosolia stanno scomparendo dall’Europa?

A sinistra l'infezione da morbillo, a destra l'infezione da Rosolia
Il morbillo e la rosolia stanno scomparendo dall’Europa?

L’Organizzazione mondiale della Sanità ha pianificato il 2015 come anno in cui eliminare morbillo e la rosolia dalla regione europea.

L’ultima verifica ha registrato che l’obiettivo non sarà raggiunto compiutamente, in quanto negli ultimi quattro anni sono stati registrati ancora oltre 100mila casi di morbillo e circa 90mila di rosoliaIl morbillo e la rosolia sono malattie pericolose che nel mondo causano complicazioni e decessi.



Tramite i vaccini le nazioni occidentali sono arrivate abbastanza vicine a eradicare queste malattie infettive, ma in alcuni Paesi come l’Italia la diffusione della vaccinazione non raggiunge la quota minima stabilita del 95 per cento della popolazione.

Il nostro è il Paese europeo dove sono stati segnalati più casi di morbillo tra ottobre 2013 e settembre 2014, mentre la quasi totalità di casi di rosolia nello stesso periodo si è registrata in Polonia.

Sono 53 le nazioni aderenti al Piano di Prevenzione per queste malattie, le quali si potranno considerare debellate solo quando non si avrà più nessun nuovo malato una volta trascorsi almeno 36 mesi dall’ultimo caso conosciuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*