Cosa sarebbe successo se Hitler avesse fatto il pittore?


Cosa sarebbe successo se Hitler avesse fatto il pittore?

Un dipinto di Adolf Hitler
Cosa sarebbe successo se Hitler avesse fatto il pittore?

A 18 anni Hitler sognava di diventare pittore. Per questo si trasferì a Vienna, dove tentò di accedere all’Accademia di Belle Arti almeno due volte, nel 1907 e nel 1908, venendone sempre respinto.

Divenuto orfano dei genitori, passò da un lavoretto all’altro (muratore, imbianchino, facchino…), provando anche a vendere i suoi acquarelli ai passanti (sopra, una delle sue opere).



Fu in questi anni di frustrazioni che Hitler, già estimatore del Reich tedesco, maturò le sue idee antisemite: secondo lui l’influenza della ricca comunità ebraica sulla vita economica e culturale viennese era responsabile dei suoi fallimenti.

Più di un biografo sostiene che se Hitler fosse stato ammesso all’Accademia di Belle Arti il suo antisemitismo non sarebbe stato così aggressivo e il suo senso di rivalsa sarebbe stato di molto inferiore.

2 thoughts on “Cosa sarebbe successo se Hitler avesse fatto il pittore?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Inline
Inline