Perché gesticoliamo?


Perché gesticoliamo?

Perché gesticoliamo?
Perché gesticoliamo?

Gesticolare, abitudine asai diffusa in Italia, non serve solo a spiegare meglio quel che si sta dicendo. Serve anche ad ascoltare meglio. Secondo i ricercatori del Medicai Center della Georgetown University Washington, Usa), i suoni percepiti dalle orecchie dipendono anche da ciò che si sta facendo con le mani. Durante un convegno della Society for Neuroscience di New Orleans (Stati Uniti), gli studiosi hanno dimostrato la loro scoperta con un esperimento in sala. Ai partecipanti è stato chiesto di premere un bottone se avessero distinto un certo suono nel mezzo del rumore di sottofondo.



Per dare la risposta dovevano alternare ogni 20 suoni la mano destra e quella sinistra. Quando utilizzavano la mano destra i partecipanti riuscivano a sentire più spesso i suoni che cambiavano in modo più rapido rispetto a quando utilizzavano la mano sinistra. Viceversa, usare la mano sinistra rendeva più semplice distinguere i suoni che cambiavano lentamente. Secondo i ricercatori il risultato dipende dal collegamento con i due diversi emisferi cerebrali che sarebbero specializzati in diversi tipi di suoni.

Suoni che cambiano rapidamente, come le consonanti, sono percepiti dall’emisfero sinistro, mentre quello destro preferisce i suoni che cambiano lentamente, come le sillabe o l’intonazione. L’impiego dell’una o dell’altra mano quindi finisce per influenzare anche come sentiamo.

Perché si gesticola, italiani gesticolano, gesticolare, a cosa serve gesticolare, gesticolare con le mani, gesticolazione, gesticolare mentre si parla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*